Manuale per la Pulizia della Piscina

COME FUNZIONA UNA PISCINA
La piscina, a differenza di uno stagno, riesce a mantenersi perennemente pulita attraverso una doppia azione: la filtrazione ed il trattamento chimico.
LA FILTRAZIONE
La filtrazione è l’azione principale per raggiungere la limpidezza dell’acqua. Un impianto di filtrazione idoneo alla piscina farà sicuramente risparmiare sui prodotti chimici.
L’acqua ha la necessità di essere liberata dalle particelle solide provenienti dall’esterno. La filtrazione svolge questa funzione. Quando l’acqua passa attraverso il filtro, deposita in esso tutte le impurità solide. Queste impurità che si depositano sopra la superficie filtrante aumentano la pressione interna del filtro segnalata dal manometro posto sopra di esso, in tal caso deve essere effettuato un controlavaggio.
Il controlavaggio deve in ogni caso essere effettuato ogni 10-15 giorni, anche se non segnalato dal manometro, per evitare l’eventuale impacchettamento della sabbia all’interno del filtro.
GLI IMPORTANTISSIMI TEMPI DI FILTRAZIONE
E’ indispensabile filtrare l’acqua per un numero variabile di ore in relazione alla temperatura esterna, ad esempio: quando l’acqua è più calda, si deve mantenere il filtro acceso per un numero maggiore di ore.
La tabella qui sotto indica il tempo di filtrazione in relazione alla temperatura dell’acqua. E’ comunque consigliabile tenere in funzione l’impianto, almeno nelle ore diurne.
foto-aquaclinic-07
CONTROLAVAGGIO (BACK-WASH)
Le operazioni da eseguire per effettuare il controlavaggio sono le seguenti :
1.Spegnere la pompa
2.Posizionare la valvola selettrice nella posizione Controlavaggio [Back-wash] aprendo l’eventuale valvola del tubo di scarico [ se presente]
3.Riaccendere la pompa
4.Controllare che l’acqua fuoriesca dal bicchierino spia posto all’uscita della valvola selettrice oppure direttamente nello scarico
5.Aspettare che l’acqua che fuoriesce sia pulita (2-4 minuti) quindi spegnere la pompa
6.Posizionare la valvola selettrice in posizione Risciacquo (Rinse) ed aspettare alcuni secondi per far si che la sabbia si ristratifichi all’interno del filtro.
7.Riaccendere la pompa per circa 30 secondi, ciò permette alla prima acqua che passa attraverso il filtro di scaricare a fogna portandosi dietro le eventuali particelle di sporco rimaste nel filtro
8.Spegnere la pompa
9.Posizionare la valvola selettrice su Filtrazione , chiudere la valvola di scarico e riaccendere la pompa
LAVAGGIO DEL PRE-FILTRO
Lo sporco più grosso (foglie, capelli, ecc.) è trattenuto nel cestello del pre-filtro posto prima della pompa e periodicamente deve essere rimosso.
Le operazioni da eseguire per il lavaggio del pre-filtro, sono le seguenti :
1.Spegnere la pompa
2.Chiudere le valvole che si trovano prima e dopo la pompa e posizionare la valvola selettrice su chiuso
3.Aprire il coperchio del pre-filtro, togliere il cestello e pulirlo
4.Reinserire il cestello prestando attenzione alla posizione e richiudere il coperchio ( in alcuni tipi è consigliabile far fare mezzo giro indietro poi avvitare)
5.Riaprire le valvole chiuse in precedenza, riposizionare la valvola selettrice su filtrazione e riavviare la pompa
PULIZIA ANNUALE DEL FILTRO
Una volta l’anno, preferibilmente in primavera, è indispensabile effettuare la pulizia del filtro con un prodotto adeguato per evitare inconvenienti durante la stagione.
Procedere seguendo le indicazioni successive :
1.Aprire il filtro
2.Inserire il prodotto [5 l. circa]
3.Riempire il filtro di acqua ed aspettare almeno 12 ore
4.Richiudere il filtro e fare un lungo controlavaggio, fino alla completa pulizia
TRATTAMENTO CHIMICO DELL’ACQUA
Il trattamento chimico, oltre alla disinfezione dell’acqua, ha il compito di creare l’ossidazione delle sostanze organiche contenute nell’acqua e far si che l’impianto di filtrazione le trattenga.
IL pH – Il valore ideale del pH è tra 7,2 e 7,6
Il pH è la misura dell’acidità [alcalinità] dell’acqua. I valori del pH si misurano con una scala che va da 0 a 14. Un pH non correttamente regolato può causare i seguenti problemi:
pH BASSO
•corrosione accessori
•deterioramento delle pareti [piscine in piastrelle]
•irritazioni della pelle e degli occhi
•instabilità dei disinfettanti
pH MOLTO ALTO
•diminuzione della trasparenza dell’acqua
•irritazioni della pelle e degli occhi
•incrostazioni nelle tubature, nel filtro e sulle pareti ed il fondo della piscina
•diminuzione della velocità di disinfezione

CORREZIONE DEI VALORI
1 kg ogni 100 mc d’acqua di abbattitore di pH “AQUAREDUX” abbassa di 0,1 il valore
1 kg ogni 100 mc di acqua di innalzatore di pH “AQUA PLUS” alza di 0,1 il valore
Esempio:
Piscina con mc 100
Valore trovato 7,9
Valore ideale 7,3
Valore da rettificare 0,6
Quantità di abbattitore di pH Kg 6

LA DISINFEZIONE
IL CLORO
Il cloro funge da ossidante e disinfettante nello stesso tempo, ciò permette di distruggere in pochi secondi tutte le particelle organiche, batteri, virus ed altro presenti in acqua. Questo avviene se in acqua è presente almeno 1 ppm [parti per milione] di cloro libero. La presenza di Acido Cianurico, ne riduce, anche sensibilmente, l‘ azione. Per evitare questo problema è consigliabile utilizzare cloro “Ipoclorito di Calcio”, che è privo di Acido Cianurico, a differenza del normale cloro in commercio, che lo contiene .
DOSI CONSIGLIATE
Ogni 100 mc di acqua si consigliano le seguenti dosi :
•Trattamento shock iniziale : kg 2,00 di cloro granulare
•Mantenimento : n. 3 pasticche da 500g nello skimmer
•Shock settimanale : kg 1,00 di cloro granulare
ANTIALGHE
L’antialghe “Algaclinic” è un prodotto liquido che serve per la distruzione e soprattutto per la prevenzione dalle alghe.
Le dosi consigliate ogni 100 mc di acqua sono le seguenti :
•Trattamento iniziale : 5 l
•Trattamento periodico [ ogni 15 giorni] : 2 l
PULIZIA SETTIMANALE
PULIZIA DELLA PISCINA CON ASTA TELESCOPICA
•Per effettuare la pulizia della piscina, il motore deve essere acceso.
•Per aumentare la potenza di aspirazione, chiudere tutti gli skimmer tranne quello dove sarà inserito il tubo dell’asta telescopica per l’aspirazione.
•Agganciare una delle due bocchette del tubo all’aspirafango.
•Immergere l’asta, l’aspirafango ed il tubo nell’acqua lasciando fuori l’altra bocchetta del tubo.
•Attendere che tutto il tubo si riempia di acqua e che la stessa fuoriesca dalla bocchetta lasciata all’esterno.
•Inserire la bocchetta nello skimmer aperto, prestando attenzione che non entri aria. L’inserimento deve avvenire passando all’interno della vasca.
•Muovere l’asta lentamente andando avanti e indietro.
TEST GIORNALIERO
•Riempire il contenitore per il test con acqua della piscina.
•Mettere le pasticche di phenol red [pH] e dpd [cl] negli appositi spazi del contenitore . Attenzione ! Le pasticche non devono essere toccate con le dita !
•Agitare il contenitore per sciogliere le pasticche.
•Confrontare il colore dell’acqua con l’indicatore : Il pH deve essere tra 7,2 e 7,6 [ottimale 7,4] – Il cloro deve essere tra 1,0 e 1,5 [ottimale 1,2].
•Controllare che le pasticche di mantenimento del cloro non siano finite, eventualmente reintegrarle [ una pasticca da 500 g dura circa una settimana].
Ogni due settimane immettere circa 2 litri ogni 100 mc di acqua di antialghe.
Controllare la formazione di calcare nel filtro. Più sabbia dentro è appallottolata, più calcare c’è [usare CLINICAL].
Lavare settimanalmente il bordo interno della piscina con “BORDO PUL”.
Lavare ogni 2 settimane il bordo esterno della piscina con “CONTROL PUL”.