Fabio Pianigiani

fabio-pianigiani

Dopo le prime esperienze nel settore chimico per il trattamento acque, Fabio Pianigiani affiancato da sua moglie Pina Manfreda, si è tuffato nel mondo delle piscine.
Intuendo l’imminente sviluppo di un nuovo mercato, quello residenziale, e promuovendo un prodotto di altissima qualità, in pochi anni Fabio Pianigiani è riuscito a far crescere un’Azienda tra le più importanti nel settore.
Insieme ad un gruppo affiatato di Tecnici e Maestranze ha progettato e costruito di tutto: piscine private e pubbliche, per agriturismi e hotel, per piccoli o grandi impianti, affermandosi in Italia e facendosi apprezzare anche all’estero.
Questo riconoscimento di serietà da parte della clientela è dovuto non solo alla qualità e bellezza degli impianti realizzati, ma anche al sempre presente servizio post-vendita. Il cliente non è mai abbandonato dopo l’acquisto della piscina, anzi viene seguito costantemente e supportato in ogni sua esigenza. Per fare questo Fabio Pianigiani ha creato un Azienda ad hoc specializzata solo nel servizio di assistenza e manutenzione.

Dopo qualche tempo che con la sua Impresa realizzava piscine sempre più belle, Fabio Pianigiani ha percepito un nuovo business da cavalcare. La copertura telescopica delle medesime, ossia, la possibilità di coprire o aprire la piscina a proprio gradimento, rapidamente e con semplicità. In poco tempo il mercato delle coperture telescopiche, manuali o motorizzate, si è allargato notevolmente fino ad interessare altri settori, come ad esempio ristoranti e bar.

Non pago dei suoi successi, il vulcanico imprenditore, negli ultimi anni, ha iniziato a sviluppare un progetto a dir poco fantasioso, ribaltando completamente il concetto di piscina. Non più nuoto, non più tuffi, da adesso solo gioco, divertimento, sole e relax. Abbassando l’acqua ed allargando il contenitore, Fabio Pianigiani ha creato le lagune.
Le lagune “Spiaggia Bianca” e le “Isole Spray Park” sono delle oasi meravigliose, inserite nell’ambiente che le circonda dove la profondità dell’’acqua è al massimo di appena 40 cm, qui anche i più piccoli possono muoversi in tutta tranquillità. La sensazione è quella di stare sul bagnasciuga in riva al mare ma con in più: giochi d’acqua, scivoli corti, scivoli lunghi, scivoli larghi, scivoli a gradoni, tunnel, colline, fontanelle e cascate. Decisamente un altro successo.

Di ultima generazione è il sistema di controllo e gestione a distanza della piscina da parte del cliente o del manutentore. In remoto è possibile, attraverso un software, controllare l’acqua della piscina, immettere i prodotti necessari nel circuito, ricevere allarmi in caso di malfunzionamento ed intervenire tempestivamente.

Nel futuro prossimo ha intenzione di sviluppare un altro progetto. Riguarda lo sport, le spiagge, il volley… altro non possiamo dire, dobbiamo rispettare il Top Secret.